Dopo Stefan de Vrij, tocca a Milan Skriniar, l'altra colonna difensiva dell'Inter, concedere un'intervista esclusiva a Sky Sport. Ecco le parole dello slovacco, che parte parlando della sfida alla Roma di sabato: "E' una partita importantissima, uno scontro diretto da vincere assolutamente: se vinciamo, andiamo a +9 sui giallorossi. Milan? Ha perso tanti punti, però ora si sono ripresi. Noi abbiamo sbagliato con la Lazio, una gara che potevamo vincere, ma ora è passato e guardiamo avanti". 

Parlando di Dzeko, suo avversario diretto tra tre giorni, Skrinka aggiunge: "Dzeko è forte, lo dico sempre. E' fisicamente forte e ha un gran tiro di sinistro e di destro: dobbiamo stare attenti e concentrati". 

Il focus della chiacchierata si sposta sull'unità del gruppo, anche dopo il caso Icardi: "Siamo tutti uniti, questo è il momento di stare concentrati e far vedere che siamo una squadra formata da uomini forti. Icardi? Non è molto importante chi indossa la fascia di capitano, non ti porta a cambiare il modo di giocare. Io capitano? Non è importante, ho sempre dato il massimo".

Sugli obiettivi: "Pensiamo al nostro obiettivo che è la Champions, anche se abbiamo la speranza di migliorare il piazzamento dell'anno scorso e provare a insidiare il Napoli per il secondo posto, visto che manca ancora lo scontro diretto. Quanto manca per lottare per lo scudetto? Quest'anno tanto, ma dall'anno prossimo vogliamo lottare per stare in alto, dove l'Inter merita di stare"

Il discorso, quindi, vira sulla sua sintonia in campo con De Vrij: "Tutti siamo migliorati nella fase difensiva. Con Stefan ci troviamo bene, andiamo d'accordo, siamo anche compagni di stanza".

Chiosa sul paragone con Samuel: "Lui era davvero un muro, ma mi fa piacere e mi dà fiducia che venga fatto questo paragone anche dai tifosi. Io punto di riferimento dell'Inter nei prossimi anni? Sono pronto".

VIDEO - ALLA SCOPERTA DI... - NICOLAS PÉPÉ, IL LILLE HA UN CRAQUE DA 60 MILIONI

Sezione: Copertina / Data: Mer 17 Aprile 2019 alle 21:15
Autore: Mattia Zangari / Twitter: @mattia_zangari
Vedi letture
Print