È il giorno del Derby d'Italia. Stasera, in un San Siro ancora una volta stracolmo, Inter e Juventus si sfideranno in un match carico di significato al di là delle esigenze di classifica. Da un lato i nerazzurri, che intendono blindare il terzo posto e di conseguenza il piazzamento Champions; dall'altro i bianconeri, appena laureatisi campioni d'Italia per l'ottava stagione di fila e che vogliono confermare la loro supremazia nazionale.

QUI INTER – Spalletti sa di giocarsi tantissimo in questo finale di campionato e il match odierno potrebbe dare lo slancio definitivo per una chiusura brillante di stagione. Il tecnico nerazzurro recupera anche Brozovic e quindi vede l'infermeria completamente sguarnita. Il croato sarà regolarmente in campo a dirigere le operazioni al fianco di Vecino. Nel consueto 4-2-3-1 ancora spazio a Nainggolan trequartista alle spalle dell'unica punta. Ed è qui che sussiste l'unico dubbio, con il ballottaggio Lautaro-Icardi. L'ex Racing appare in vantaggio, anche se non è da escludere la mossa a sorpresa, con Maurito in campo dall'inizio. L'ex capitano quando vede bianconero si esalta e magari Spalletti potrebbe pensare di sorprendere tutti. Per il resto, dentro tutti i soliti noti.

QUI JUVENTUS – In campo i migliori. L'eliminazione dalla Champions League per mano dell'Ajax e la voglia di riconfermare la propria superiorità tra i confini nazionali dinanzi ai rivali di sempre spingono Allegri a schierare una Juventus vera, da battaglia. Lontani i tempi delle figuracce di Ferrara: stasera i campioni d'Italia non intendono fare sconti. Scelte, peraltro, quasi obbligate per l'allenatore bianconero, che ha una lista di indisponibili lunghissima: ai già noti Dybala, Douglas Costa, Mandzukic, Khedira, Perin e Caceres, infatti, si è unito anche Bentancur. Probabile il 4-3-3, con Cristiano Ronaldo centravanti assistito da Cuadrado e Bernardeschi. Recuperato Chiellini, che sarà titolare al fianco di Bonucci. Il dubbio è quello che riguarda i terzini: De Sciglio, Cancelo e Alex Sandro si giocano due maglie. Da non escludere a priori l'opzione 3-5-2, con Emre Can che in tal caso si sposterebbe in difesa.

 

PROBABILI FORMAZIONI:

INTER (4-2-3-1): Handanovic; D'Ambrosio, De Vrij, Skriniar, Asamoah; Vecino, Brozovic; Politano, Nainggolan, Perisic; Martinez.
Panchina: Padelli, Berni, Miranda, Ranocchia, Cedric, Dalbert, Gagliardini, Borja Valero, Joao Mario, Candreva, Keita Baldé, Icardi.
Allenatore: Spalletti.
Squalificati: nessuno.
Indisponibili: nessuno.

JUVENTUS (4-3-3): Szczesny; Cancelo, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Emre Can, Pjanic, Matuidi; Cuadrado, Cristiano Ronaldo, Bernardeschi.
Panchina: Pinsoglio, Del Favero, Barzagli, Rugani, De Sciglio, Spinazzola, Nicolussi Caviglia, Pereira Da Silva, Kean. 
Allenatore: Allegri.
Squalificati: nessuno.
Indisponibili: Dybala, Douglas Costa, Mandzukic, Khedira, Perin, Caceres, Bentancur.

ARBITRO: Banti.
Assistenti: Vuoto e Manganelli.
Var: Mazzoleni (Ranghetti).
Quarto uomo: Doveri. 

VIDEO - ACCADDE OGGI - MOZZINI, GOL SCUDETTO: ROMA ACCIUFFATA E TRICOLORE ALL'INTER(1980)

Sezione: Copertina / Data: Sab 27 Aprile 2019 alle 09:50
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print