Sandro Tonali era uno degli osservati speciali della partita tra Inter e Brescia, viste le tante voci di mercato attorno al suo futuro. "Il piede non ha tremato, ma la voglia di dimostrarsi “da Inter” s’è vista a intermittenza in una serata grigia - analizza La Gazzetta dello Sport - Pronti-via e Sandro ha offerto a Donnarumma il cioccolatino per portare avanti il Brescia, sciupato dalla punta. Poi è iniziata un’altra partita, col Brescia sparring partner. Ma Sandro ha provato a difendersi, chiudendo con numeri comunque sopra la media ruolo: 30 passaggi positivi (media di 21,63), 8 palle recuperate (2,96) e 3 intercettate (0,7)".

Secondo quanto riportato dalla rosea, nelle prossime settimane si intensificheranno i contatti tra i club, ad oggi c'è una fase di stallo dovuta ad altre priorità che l'Inter sta sistemando. Lunedì, prossimo, ad esempio, scadrà il periodo della clausola rescissoria di Lautaro Martinez. Al momento non ci sono novità da Barcellona in tal senso. Successivamente la dirigenza potrà concentrarsi su altri obiettivi, come Tonali.

Sulla valutazione del centrocampista c'è ancora distanza: 50 milioni la richiesta, 30 la valutazione di Marotta con bonus che possono far arrivare la cifra a 35. "L’idea sarebbe quella di un prestito con obbligo di riscatto, ma tutto è in divenire. La corsa a Tonali ha avuto da subito protagonisti nobili, ma è diventata presto una corsa a due Inter-Juve anche per la voglia del giocatore di restare in A. E oggi l’Inter sarebbe avanti: Tonali avrebbe fatto capire di preferire il progetto nerazzurro, dove troverebbe più spazio sin dall’inizio dell’avventura. Questo aspetto, unito alla stima di Conte e alla volontà del club di farne un perno del futuro, può fare la differenza. Tonali ha scelto, ora sta all’Inter trovare il modo per affondare il colpo".

VIDEO - GOLEADA INTER, TRAMONTANA SUONA LA SESTA

Sezione: Copertina / Data: Gio 02 luglio 2020 alle 08:20
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print