Voti alti (ma non altissimi) per molti nerazzurri sulle pagine di Tuttosport dopo il 2-0 sul Genoa. Vidal, Eriksen e Lautaro i bocciati.

HANDANOVIC NG Spettatore non pagante. 
D'AMBROSIO 7 Siccome dietro c’è da annoiarsi, si proietta più volte in fase offensiva e alla fine trova pure il 2° gol stagionale con un guizzo che manco Pippo Inzaghi. 
RANOCCHIA 7 Precettato per far rifiatare De Vrij, aveva giocato l’ultima da titolare sempre a Marassi contro il Genoa (25 luglio). Bravo a salvare su Pjaca (11' st) ben imbeccato da Pandev e, soprattutto, a fare la torre a D’Ambrosio sull’azione del raddoppio. 
BASTONI 6.5 Tra i centrali nerazzurri è quello che ragiona più da centrocampista, l’ideale in partite bloccate come quelle con il Genoa.  
DARMIAN 6.5 È alla seconda gara da interista, ma pare che ad Appiano abbia messo le tende da una vita. Dopo l’ingresso di Hakimi va a sinistra con uguale efficacia. Kolarov (35' st) ng 
BROZOVIC 6.5 Sprizza vivacità, segno che la condizione sta crescendo (14 i palloni recuperati, 2 in meno dell’ottimo Ranocchia). Suo l’angolo da cui nasce il 2-0 interista. 
VIDAL 5.5 Davanti alla difesa è il più penalizzato: gira a vuoto. Nainggolan (35' st) ng. 
PERISIC 5.5 Stavolta non deve patire in difesa e gioca con buona autorevolezza. Però nella ripresa fa fatica ad azzeccare un passaggio. Hakimi (13' st) 6 Fa il suo. 
ERIKSEN 5.5 Pur senza stupire con effetti speciali, nel primo tempo le poche iniziative dell’Inter nascono tutte dai suoi piedi. Nella ripresa regala solo un’azione degna di nota prima del cambio. Barella (13' st) 7.5 Entra e orchestra il golpe con un assist “alla Beccalossi”: nel calcio di Conte, è lui l’uomo dalle caratteristiche giuste per fare il trequartista. Eriksen dovrà farsene una ragione.  
LUKAKU 6.5 In una serata di carestia, trova ugualmente il modo per essere protagonista inventando, in coabitazione con Barella, l’azione che cambia la storia della partita. Quello al Genoa è il 10° gol stagionale, nazionale compresa, il 7° in nerazzurro. Applausi. 
MARTINEZ 5 È elettrico in ogni suo atteggiamento, anche perché palloni giocabili, stavolta non ne arrivano. E, dopo il cambio, dà tre schiaffi alla seduta della panchina. Pinamonti (27' st) ng 
ALL. CONTE 6.5 Primo tempo a encefalogramma piatto (zero tiri in porta: mai successo sotto la sua gestione e zero subiti, idem). Ripresa da vera Inter. E finalmente immacolata la fedina di Handanovic. Era ora. 

VIDEO - GENOA-INTER, TRAMONTANA TORNA AD ESULTARE PER "ROMELUUU"

Sezione: Rassegna / Data: Dom 25 ottobre 2020 alle 10:00 / Fonte: Tuttosport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print