Yann Karamoh e Ionut Andrei Radu hanno in comune non solo l'Inter, ma anche il procuratore: Oscar Damiani. Ed ecco le parole dell'agente intervistato da Tuttosport

Karamoh in estate ha scelto di lasciare l’Inter per andare in prestito al Bordeaux. Come sta andando? 
"Sta facendo bene. All’inizio ha avuto qualche problema legato alla condizione fisica, ma a Bordeaux sta trovando continuità e minuti". 

Cosa si aspetta da questa esperienza? 
"Lui sta bene ed è molto contento. L’obiettivo è quello di continuare così e fare una bella stagione per poi tornare in Italia l’anno prossimo". 

Quindi nel 2019-20 Karamoh potrebbe tornare in Serie A? 
"Sì, sì. La Serie A è un campionato che gli piace, però adesso bisogna vedere quello che farà quest’anno. Per adesso, è ancora presto per pensare all’anno prossimo. La decisione verrà presa in seguito e sarà presa anche col suo procuratore, io sono l’agente che lo rappresenta in Italia". 

Da un attaccante a un portiere: Radu si sta mettendo in mostra al Genoa. 
"Anche lui sta benissimo a Genova, si sente molto stimato e apprezzato dal club rossoblù e con la Nazionale Under 21 sta facendo ottime gare. Direi che il progetto per lui sta andando avanti: crescere e fare esperienza". 

L’anno scorso il romeno è stato protagonista in Serie B con l’Avellino, quest’anno sta giocando in Serie A e si è appena qualificato per l’Europeo Under 21 con la Romania. In futuro lo vede più come titolare in una squadra di Serie A o come vice Handanovic all’Inter? 
"L’ideale per lui sarebbe rimanere un paio di anni a Genova, facendo esperienza. Quando e se Handanovic, che è un grande portiere, lascerà l’Inter, magari Radu sarà pronto a rilevarne l’eredità. Forse ci vorrà qualche anno, il ragazzo è certamente equilibrato e sa bene il fatto suo. Anche quando fa qualche piccolo errore dovuto alla giovane età, ne trae profitto per imparare e migliorare". 

Per entrambi, quindi, la scelta di lasciare l’Inter sembra finora un esperimento riuscito. 
"Assolutamente sì. Meglio andare a giocare in provincia, se di provincia poi si può parlare, perché sia Bordeaux sia Genova sono due grandi realtà, che aspettare in un grande club che arrivi il loro momento". 

Li vedremo dunque protagonisti all’Inter in futuro? 
"Assolutamente sì, il loro futuro è all’Inter".

VIDEO - TUTTO MAURITO CONTRO IL MESSICO: IL GOL, LE SPONDE, GLI APPLAUSI ALLA FINE

Sezione: Rassegna / Data: Gio 22 Novembre 2018 alle 09:43 / articolo letto 4711 volte / Fonte: Tuttosport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni