"Meglio lo stadio all’aperto dei palazzetti dello sport al chiuso o di un vagone della metropolitana affollato o di un treno regionale colmo di pendolari o di una discoteca dove si balla gomito a gomito". Intervistato dal Corriere dello Sport, Fabrizio Pregliasco, virologo all’Università degli Studi di Milano e primario presso l’Ospedale Galeazzi, risponde alle preoccupazioni che si pone rispetto al pericolo Coronavirus il mondo sportivo, tra atleti e tifosi.

Sezione: Rassegna / Data: Lun 24 Febbraio 2020 alle 08:35
Autore: Mattia Zangari / Twitter: @mattia_zangari
Vedi letture
Print