C'è poco da girarci attorno: l'isolamento volontario di 14 giorni dei contatti stretti del positivo mette a serio rischio la conclusione della Serie A. Il percorso di quarantena, sottolineato dal Cts, è come una 'Spada di Damocle' sulla testa del campionato. E la Figc ha le mani legate, come spiega il Corriere dello Sport.

"Se ci sarà un allentamento nelle prossime settimane, filtra dagli scienziati, sarà per tutti, non solo per i calciatori. E dipenderà dalla curva epidemiologica. In Federcalcio sposano in pieno questa linea e non vogliono fare fughe in avanti né tanto meno forzare la mano al comitato di esperti del governo", spiega il quotidiano romano.

Poi c'è la questione dei tamponi. L'obiettivo è eseguirli prima di ogni partita di una squadra (36 ore prima?) per avere tutti i risultati in netto anticipo rispetto al fischio d'inizio. "Questo meccanismo va adottato per ogni formazione - sottolinea il Corsport -. La speranza è quella di avere tra tre settimane un test molecolare rapido validato (quello sulla saliva per esempio) in modo da sostituire i tamponi, che necessitano di un giorno per i risultati. Sarebbe un grande aiuto per gli staff sanitari dei club. Idem se ci fosse un'autorità terza con il compito di controllare i risultati di tutti i tamponi delle squadre: la Lega se ne sta occupando, ma serve ancora tempo".

VIDEO - INTER CAMPIONE DA RECORD: LA SPLENDIDA CAVALCATA DELL'88/'89

Sezione: Rassegna / Data: Gio 28 maggio 2020 alle 09:24 / Fonte: Corriere dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print