Intervistato dalla Gazzetta dello Sport, Daniele Adani parla della lotta scudetto e, in particolare, del 'nuovo' José Mourinho. E stasera c'è Roma-Milan. "Mi aspetto una partita aperta – dice Adani –. Due squadre che cercano sempre di giocare. Mourinho si è evoluto, in alcune partite ha rischiato di perdere pur di vincere. Il Milan è più completo nell’espressione calcistica, nella mentalità e nella varietà delle giocate. I due anni di Pioli sono da prendere ad esempio".

Mou quindi è molto meno “risultatista” di una volta?


"Il calcio è andato verso una direzione con più informazioni, i giocatori sono più completi. Non basta più l’ottima gestione o l’adattarsi alla qualità dei singoli, ci vuole un lavoro con varianti e idee. Mi piace Mourinho, perché è uno che non si nasconde".
Sezione: Rassegna / Data: Dom 31 ottobre 2021 alle 10:21
Autore: Alessandro Cavasinni
vedi letture
Print