"Io non ho una squadra preferita, tifo per tutte le squadre in cui ho giocato, perché mi hanno dato la possibilità di lavorare con loro e mi sono portato via qualcosa da ogni situazione. Devo dire che quest'anno il campionato è più bello, perché ci sono tre squadre che lottano per lo scudetto: da 15 anni non accadeva, quindi c'è da divertirsi". Così Christian Vieri, a proposito della lotta per il titolo, che vede coinvolte Inter, Juve e Lazio, tre delle squadre nelle quali ha giocato in carriera.

Bobo, poi, si concentra sulla Nazionale, che si avvia verso l'Europeo: "La amo e, secondo me, possiamo vincere l'Europeo. Non ho un giocatore preferito, ma sono convinto che tutta la squadra sia forte. Il grande merito va a Mancini, che questa Nazionale l'ha creata. Da un po' la squadra azzurra non era più seguita in tv, non interessava, ma lui ci ha fatto innamorare di nuovo. È riuscito a creare una sintonia con tutti i giocatori, ha convocato e formato tanti giovani che magari non giocavano titolari nei propri club e ora questi ragazzi si divertono e vincono. La squadra è un mix perfetto di esperienza e gioventù, con tanto talento. Credo che andrò a vedere tutte le partite dell'Italia. Da bambino avevo due ambizioni: diventare calciatore, giocare in Serie A e in Nazionale. Sono riuscito a realizzarli entrambi". 

Sezione: News / Data: Ven 14 Febbraio 2020 alle 15:07
Autore: Mattia Zangari / Twitter: @mattia_zangari
Vedi letture
Print