"Sono ottimista sul fatto che vedremo la fine del campionato spagnolo, sono ottimista sul fatto che vedremo la fine del campionato italiano, e sono ottimista in generale. Naturalmente, non posso garantire nulla, non posso promettere nulla. Se non si dovesse riprendere a giocare, sarebbe comunque opportuno annunciare i risultati e determinare i campioni delle rispettive leghe nazionali". Parole e musica di Aleksander Ceferin, presidente della Uefa e protagonista di una lunga intervista concella al quotidiano sloveno Ekipa. 

Riguardo lo sfogo del giorni scorsi del presidente del Brescia, Massimo Cellino, il numero uno del massimo organo calcistico europeo sottolinea che "prima di tutto, la Serie A non risponde alle competenze della UEFA. Seconda cosa, il Brescia non è vicino a classificarsi alle coppe europee. Terzo, non credo che le sue recenti parole fossero rivolte alla UEFA. Voglio sottolineare che non metteremo in pericolo nessuno e che ascolteremo tutti per trovare una soluzione adatta a ogni lega non appena i rispettivi governi ci daranno il via libera".

"Mi aspetterei che ogni capo di stato, ogni ministro, ogni politico agisca in modo diverso. Dovrei dire che la situazione è grave, dando al contempo ottimismo, speranza alle persone. Non possiamo dire alla gente che ogni giorno non vede l'ora, che oggi o domani peggiorerà. La gente si arrabbierebbe" ha poi precisato Ceferin riguardo la pandemia Covid-19. 

VIDEO - ACCADDE OGGI (1986): UN PROTAGONISTA INATTESO, E' IL DERBY DI MINAUDO

Sezione: News / Data: Lun 06 aprile 2020 alle 15:05 / Fonte: siol.net, sportsport.ba
Autore: Stefano Bertocchi / Twitter: @stebertz8
Vedi letture
Print