Wesley Sneijder si confessa, a pochi mesi dalla fine della carriera da calciatore, ai microfoni di foxsport.nl . "Se solo avessi vissuto il calcio al 100%, sarei stato al livello di Cristiano Ronaldo e Leo Messi. Ma non ho rimpianti, perché semplicemente non l'ho voluto", dice l'ex centrocampista nerazzurro.“Non è che non potessi farcela, semplicemente non mi andava. Ho preferito godermi la mia carriera per quello che è stata, sia in campo che fuori. Ho vinto tutto quello che si poteva vincere a livello di club, quindi non ho alcun rimpianto".

Sneijder indica poi in Guti il compagno di squadra più forte mai avuto in carriera. "Quando sono diventato titolare al Real Madrid non mi ha parlato 3 mesi perché lui finiva in panchina al posto mio, poi però abbiamo cominciato a giocare insieme e avevamo un’intesa incredibile. Un calciatore fenomenale, probabilmente il migliore con cui abbia mai giocato".

Sezione: News / Data: Gio 21 novembre 2019 alle 11:54 / Fonte: gianlucadimarzio.com
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print