Ospite negli studi di Sky Sport 24, Mario Sconcerti dice la sua sulla situazione di Walter Mazzarri alla guida dell'Inter e le recenti vicende societarie: "Il mondo dell'Inter fa fatica ad accettare Mazzarri, perché è sempre stato di allenatori molto particolari e snob, capaci di manipolare la piazza. Lui è un tecnico completamente diverso, è molto ruspante, un solitario che vive del proprio lavoro, quindi dà poco alla gente se non i risultati quando ci riesce. Ma Mazzarri come avevo già detto è anche un equivoco, perché è tutto il mondo dell'Inter ad essere rovesciato".

Sulle dimissioni di Massimo Moratti: "Fra lui e Mazzarri non c'era niente - spiega Sconcerti -, mentre la sua reazione è stata innescata dal fatto che gli sia stato detto che i suoi metodi di gestione erano sbagliati. Probabilmente erano sbagliati davvero, ma permettevano di avere una squadra che costava 230 milioni di monte stipendi, mentre adesso sei a 110. Se decidi che il tuo monte stipendi è 110 milioni Mourinho non ti viene nemmeno a guardare".

Sezione: News / Data: Sab 25 ottobre 2014 alle 23:45
Autore: Daniele Alfieri / Twitter: @DaniAlfieri
vedi letture
Print