"Lazio-Inter è una partita inattesa in chiave scudetto, in una stagione particolare. Ovvio ci volesse una compartecipazione della Juve che viaggia a ritmi più bassi dell'anno scorso". Nello studio di Sky Sport 24, Matteo Marani anticipa così i temi dello scontro diretto dell'Olimpico che metterà di fronte la prima e la terza della classe, con i campioni d'Italia spettatori interessati. "L'Inter ha 11 punti in più, la Lazio 15: dietro i due miglioramenti eccezionali c'è un grande lavoro dei tecnici, delle società e delle piazze. Domenica è decisiva per capire sei i biancocelesti ce la possono fare per il titolo: chiaro che se arrivasse una vittoria di Inzaghi, ci troveremmo di fronte una seria candidata per lo scudetto".

Marani, poi, fa un parallelo tra le due avversarie che duelleranno domenica: "La Lazio sta facendo qualcosa di incredibile, un exploit sopra ogni attesa: siamo di fronte a un capolavoro tecnico. L'Inter è sempre stata l'Inter di Conte, anche nelle giornate più difficili. Ha avuto una frenata con una serie di pareggi, ma se vai a vedere in campionato ne ha persa una contro la Juve. E' una squadra che ha continuità, e lo si vede in gare come quella del derby che si stava trasformando in una Caporetto. Ora ha anche le alternative in panchina: Sanchez ed Eriksen, per dirne due. L'Inter ha le qualità per arrivare in fondo, poi dipenderà da ciò che farà la Juve". 

Sezione: News / Data: Gio 13 Febbraio 2020 alle 14:15
Autore: Mattia Zangari / Twitter: @mattia_zangari
Vedi letture
Print