Paolo Di Canio sta con Delio Rossi. L'ex laziale ora tecnico dello Swindon Town, a Sky, spiega il suo punto di vista sulla discussa vicenda del serbo: "Parliamo di un giovane che insulta un tecnico, perché non si tratta solo di un semplice applauso, che oltretutto due giornate prima aveva sbagliato un rigore. So benissimo come si allena Ljajic durante la settimana, perché conosco Delio Rossi e ci parlo. Gli dà una possibilità, sbaglia un rigore con l'Inter, solo per quello dovrebbe sentirsi in colpa, poi ieri viene sostituito dopo mezz'ora e sbeffeggia, insulta una persona che lavora 24 ore al giorno.

Questo non vuol dire certamente che se succede una cosa del genere si debbano dare due cazzotti a un ragazzo, ma probabilmente aiuterà qualcuno a capire come ci si deve comportare... Quando la Fiorentina ha annunciato la decisione di esonerare il tecnico, ho pensato: ecco, la solita scelta per scaricarsi di responsabilità, per sparare sul coniglio già ferito. Poi ho saputo che il giocatore è stato messo fuori rosa e multato: bravissima la Fiorentina".

Sezione: News / Data: Dom 06 maggio 2012 alle 03:30 / Fonte: Lalaziosiamonoi.it
Autore: Fabrizio Romano
vedi letture
Print