Nell'ambito della riforma della Champions League che porterà, tra le altre cose, quattro squadre italiane qualificate a partire dal 2018, anno in cui l'Inter ambisce al ritorno nella manifestazione, l'Uefa ha comunicato altre novità, molte delle quali già discusse nello scorso agosto. Si parte dagli orari delle partite dei gironi di qualificazione: nel triennio fino al 21, la Champions "copia" l'Europa League con due match alle 19 e sei match alle 21 "per permettere ai tifosi di seguirne più di una durante la stessa sera".



Novità anche per il coefficiente per club che penalizzerà meno le squadra appartenenti a campionati di livello minore: la Uefa ha infatti eliminato il 20% di contributo per il coefficiente delle federazioni nazionali "per evitare di dare un ulteriore vantaggio iniquo alle squadre delle federazioni col ranking più alto e la conseguente penalizzazione dei club con ottime prestazioni individuali ma scarso coefficiente della federazione d'appartenenza".

Sezione: News / Data: Dom 28 maggio 2017 alle 19:13 / Fonte: Premium Sport
Autore: Redazione FcInterNews.it
vedi letture
Print