Franco Causio, doppio ex di Inter e Juventus, analizza a Radio Anch'io Lo Sport la gara di ieri al Meazza partendo dai demeriti dei bianconeri. "Si sbagliano anche queste partite - dice Causio -. L'Inter, al contrario, ha azzeccato tutto. Conte soprattutto. Il centrocampo della Juve non è esistito. Tatticamente la partita è stata vinta sulla fascia sinistra dei bianconeri, da quella parte Hakimi e Barella sono stati i migliori in campo. Hanno affondato sempre, compreso sul primo e secondo gol. Quella rete la dice lunga".

Male la squadra di Pirlo. "Nella Juve vedo troppa confusione, Pirlo sta pagando l'inesperienza - dice ancora Causio -. L'identità di una squadra è il centrocampo, ma nelle ultime partite c'è sempre un cambio e i giocatori non vanno in campo con continuità. Probabilmente sta finendo un ciclo, come hanno detto Pirlo e Chiellini. Però ci sono giocatori giovani e importanti che devono crescere. Giocare a Parma o a Firenze è un conto, la maglia della Juventus è pesantissima. La scelta dell'allenatore? La Juve è una società seria, non abbandona le scelte che fa e le porta avanti. C'è anche un problema di ricambi, ci sono 6-7 giocatori nuovi e ieri ne mancavano di molto importanti. Juve ancora in corsa per lo scudetto? Sì ma deve essere una Juve diversa, non dimentichiamo che questa squadra ha anche la Champions League ma deve recuperare una partita col Napoli e c'è tutto il girone di ritorno"

Al contrario, Conte fa il pieno di elogi. "Lo conosco dai tempi di Lecce. Ieri Conte ha dimostrato tutta la sua determinazione. Ottiene il massimo dai suoi giocatori. Purtroppo ha fallito la qualificazione in Champions ma ha una delle rose più forti per vincere il campionato, senza le coppe europee è la favorita".

VIDEO - LO SCHERZO DI ARTURO, LA GALOPPATA DI NICOLINO: TRIPUDIO TRAMONTANA

Sezione: News / Data: Lun 18 gennaio 2021 alle 15:16
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print