Intervenuto nel corso della trasmissione di Rai Due 'Dribbling', il presidente dell'Aic Umberto Calcagno ha parlato di presente e futuro del campionato italiano: "La ripresa del calcio è un motivo di vanto per tutti noi, il sistema federale ha dato prova di grande maturità: ci siamo fatti trovare pronti, soprattutto se penso a quello che abbiamo vissuto durante il lockdown, a tutti i ragionamenti fatti per poter ripartire. Lo sforzo è stato molto grande e penso che il risultato sia stato il migliore possibile. I playoff? Parlarne oggi è prematuro. Anche se la coperta è corta stiamo ragionando su tutte le date disponibili e cercando di capire come dare un po' di respiro ai calciatori che hanno giocato tante partite".

In merito alla data di avvio della prossima stagione, Calcagno aggiunge: "La ripartenza il 12 o il 19 settembre, per quanto riguarda la Serie A, prende in considerazione un giusto periodo di riposo. Stiamo ragionando su tante cose. Per fare questo serve l'ausilio della comunità scientifica: sarebbe bello poter migliorare i protocolli. Ma ricordiamoci che non c'è solo lo sport apicale, abbiamo la responsabilità di far ripartire il mondo dilettantistico. Abbiamo un milione di tesserati, tanti ragazzi che vivono di calcio e che hanno bisogno di ripartire. Ci attende un lavoro importante, dobbiamo continuare e capire dove si può arrivare in massima sicurezza". 

Sezione: News / Data: Lun 03 agosto 2020 alle 12:21
Autore: Christian Liotta / Twitter: @ChriLiotta396A
Vedi letture
Print