Giuseppe Bergomi, intervenuto a Sky Sport 24, è intervenuto sul paragone del ruolo del difensore nel calcio di oggi rispetto a quello degli anni 80', tempo in cui militava tra le fila dell'Inter: "Oggi è peggio fare il difensore rispetto ai miei tempi. Negli anni 80', ai tempi dell'Inter, c'era maggiore margine di cattiveria agonistica e meno compiti da seguire per un giocatore; si poteva fare anche qualche fallo in più, c'era meno rigore nei giudizi e nella meticolosità degli arbitri. Oggi, invece, ci sono più mansioni da rispettare, maggiore intensità sia nella fase di non possesso che in quella del possesso; è nel complesso un calcio diverso rispetto già a quello anche solo di cinque anni fa, ci sono molte più variabili oggi. L'intelligenza di un difensore, in ogni caso, va di pari passo e si adegua con l'evoluzione del gioco. Juventus-Inter? Sarà una partita tosta, la storia lo insegna. Conte, peraltro, insiste sul voler vincere tutte le gare da qui alla fine. La forza dell'Inter è stata quella di aver saputo far giocare tutti: non è una questione di fortuna, ma di lungimiranza nel lavoro. A livello di rosa a inizio stagione non consideravo quella di Conte la migliore, ma quella gestita meglio. Conte, del resto, è costante nello stare addosso in modo costruttivo alla squadra.

VIDEO - INTER, SITUAZIONE ALLARMANTE: ECCO COSA STA SUCCEDENDO IN SOCIETA'

Sezione: News / Data: Mar 11 maggio 2021 alle 23:36 / Fonte: sky sport 24
Autore: Stefano Carnevale Schianca / Twitter: @SchiancaStefano
Vedi letture
Print