Intervistato da Inter ChannelMarco Andreolli commenta così l'esordio avvenuto oggi ad Udine: "Non è mai facile entrare a freddo, perché comunque mancava anche poco alla fine. Bisogna però farsi trovare sempre preparati, sapevo che ci fosse tanta concorrenza perché ci sono grandi giocatori. Sapevo che avrei trovato ciò che ho trovato, mentalmente ero preparato. In questi mesi ho cercato sempre di lavorare al massimo, di imparare, di seguire le indicazioni del mister.

Sono tornato per seguire le disposizioni della società e giocare quando tocca a me". Ma quanto è cresciuto Andreolli in questi mesi? "Lavorando con dei grandi calciatori accanto e con un grande allenatore cresci e migliori, bisogna farlo sempre. Bisogna migliorarsi anche a 35-36 anni, ascoltare l'allenatore è sempre fondamentale. Non ero particolarmente emozionato, volevo soltanto aiutare la squadra a vincere". 

Sezione: News / Data: Dom 03 novembre 2013 alle 17:40
Autore: Riccardo Gatto / Twitter: @RiccardoGatto1
vedi letture
Print