Frenata dalle limitazioni imposte dal governo di Pechino alle aziende cinesi relativamente agli investimenti nel mondo del calcio, Suning ha intenzione di cedere l’Inter dopo soli quattro anni dal suo insediamento a Milano? Quanto inciderà la pandemia sulle casse della società di Viale della Liberazione, in parallelo col rosso del bilancio 2020 di 102,4 milioni? Queste domande, secondo La Repubblica, hanno cominciato a farsi strada a poche ore dal vertice di mercato della Pinetina andato in scena martedì pomeriggio, un incontro in cui le parti - su input di Steven Zhang - hanno convenuto la necessità di tagliare i costi del club per garantire la sostenibilità aziendale. Un'inversione a U se si pensa al sogno neanche troppo nascosto di Zhang Jindong di ingaggiare Lionel Messi

Inevitabile, aggiungono i colleghi, chiedersi se l’austerity non rappresenti il prologo al disimpegno del colosso di Nanchino dalla serie A. Nelle ultime ore si era diffusa la voce dell’incarico a una banca d’affari con sede a Londra, per cercare compratori del pacchetto di maggioranza delle azioni del club, controllato da Suning (68,55%), e del mandato a un noto studio milanese di zona Garibaldi di gestire la parte legale dell’operazione. Al momento, però, l’unica conferma resta sulla ricerca di finanziatori per il bond da 375 milioni, in scadenza nel 2022. Zero conferme, in ambienti finanziari milanesi e londinesi, sull'idea di cercare soci di minoranza da affiancare o per sostituire LionRock. "Quanto all’eventualità che Suning abbandoni la Serie A, va ricordato che un anno e mezzo fa non prese in considerazione nemmeno l’ipotesi di cedere l’Inter a fondi stranieri. Nel frattempo la situazione è certamente cambiata e può avere raffreddato gli Zhang, anche se non ci sono per ora indizi di una parabola simile a quella del Milan, passato in soli tre anni e mezzo da Berlusconi al misterioso cinese Li fino all’attuale proprietà del fondo angloamericano Elliott", si legge. 

Sezione: In Primo Piano / Data: Gio 31 dicembre 2020 alle 13:35
Autore: Mattia Zangari / Twitter: @mattia_zangari
Vedi letture
Print