Quattro positivi e una squadra da preparare per una stracittadina. Non molto roseo il quadro in casa Inter dopo la notizia della positività al coronavirus di Bastoni, Skriniar, Nainggolan e Gagliardini. "Scelte che si aggiornano, situazione in evoluzione. Inutile spostare troppo in là i ragionamenti, nessuna previsione rischia di essere attendibile", si legge oggi su La Gazzetta dello Sport.

Come racconta la rosea, Bastoni è in isolamento a casa a Milano, Skriniar è in Slovacchia in attesa dei nuovi test, Gagliardini e Nainggolan anche loro nelle rispettive abitazioni. Stamattina nuovo esito del giro di tamponi, nella speranza che non emergano nuove positività. Intanto, sedute di allenagomento programmate, almeno quelle di gruppo. Ad Appiano sono rimasti in sei: Handanovic, Radu, Padelli, Darmian, Ranocchia e Young, "per i quali l’Inter ha ottenuto che svolgano l’isolamento fiduciario facendo la spola tra Appiano Gentile e la loro abitazione.Si può preparare il derby, così? No. Si può almeno ragionarci su? Certamente, Conte lo sta facendo".

La formazione è da ripensare. "Uno tra Brozovic ed Eriksen, ovvero i due giocatori a lungo discussi e considerati sacrificabili per tutto lo scorso mercato, partirà titolare sabato prossimo - scrive la rosea -. Fosse una corsa di Formula 1, si potrebbe dire che Brozovic ha un discreto vantaggio sul danese". In difesa, invece, certo l'impiego di De Vrij, i favoriti per gli altri due posti sono D'Ambrosio e Kolarov.

VIDEO - LA ZAMPATA DI SANCHEZ: L'INTERISTA A SEGNO CONTRO L'URUGUAY

Sezione: In Primo Piano / Data: Ven 09 ottobre 2020 alle 08:18
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print