A margine di una conferenza stampa tenutasi presso l'Hotel Melià di Milano, Samuel Eto'o è tornato a parlare anche del calcio italiano ribadendo l'assenza, a suo dire, di una figura come quella del suo presidente ai tempi dell'Inter: "A questo calcio, e non solo all'Inter, mancano persone come Massimo Moratti, c'è bisogno di gente come lui. Le mie dichiarazioni su Massimo Ferrero? Non ho detto che fosse il miglior presidente mai avuto, ma il più simpatico: il migliore è stato papà Moratti. La mia simpatia per Ferrero non cambierà mai". Eto'o parla anche di José Mourinho: "Ci sono alti e bassi tra amici, ma alla fine gli amici si ritrovano sempre".

Il camerunese si sofferma anche sul momento negativo dei nerazzurri: "Penso che prima di tutto si debba dare il tempo alla squadra di consolidarsi, anche perché ha un grande allenatore. Personalmente gente come papà Moratti è fondamentale nel calcio, ho avuto la fortuna di lavorare con un presidente così. Abbiamo vinto, ma abbiamo vinto davvero grazie a lui. Il presidente dopo il successo nel Mondiale per club  ha fatto un discorso che mi ha emozionato molto, gli chiederei di rientrare nel mondo del calcio in ginocchio. Quando vedevi la squadra del Barcellona di fronte all'Inter la gente poteva pensare che potevamo perdere 6-0. Ma la nostra era una squadra fatta di uomini. Io allenatore? Datemi tempo, non so se sarà all'Inter, al Chelsea o al Barcellona, ma vincerò come da giocatore.. Se mi piacerebbe allenare l'Inter? Un giorno sì" Si parla anche di Zlatan Ibrahimovic: "Se può tornare in Italia? Per me sì, spero all'Inter". Infine, occhiolino al Leicester: "Mi piace un sacco, vincerà la Premier". 

Sezione: In Primo Piano / Data: Lun 11 aprile 2016 alle 16:06 / Fonte: Sampnews24.com / TMW
Autore: Christian Liotta / Twitter: @ChriLiotta396A
Vedi letture
Print