Juve-Inter non è mai una partita qualsiasi. Soprattutto per chi come Francesco Moriero ha vissuto sulla propria pelle l'ingiustizia nel famigerato derby d'Italia del 26 aprile 1998: "E' una gara sempre sempre sentita - spiega a ItaSportpress.it -. Ha ricordi importanti del passato, come quello del 1998 con me in campo che ancora oggi i tifosi non dimenticano. Quel rigore non concesso per fallo di Iuliano su Ronaldo brucia ancora e mi sono arrivati in questa settimana anche tanti messaggi dai tifosi nerazzurri. Tutti scrivono che vogliono la vittoria anche per impedire alla Juve di partecipare alla prossima Champions. L'Inter farà la sua partita e sarà quella della vita, come sempre quando si affrontano i bianconeri. Vedremo un match intenso e immagino anche spettacolare".

Per l'ex Sciuscià non ci sono dubbi sul fatto che la squadra nerazzurra scenderà in campo con l'unico obiettivo di battere i rivali di sempre: "Conoscendo Antonio Conte, la squadra nerazzurra non sarà demotivata. Il tecnico ha inculcato ai giocatori la sua mentalità che è quella di portare sempre a casa il risultato".

Lukaku e compagni non si faranno distrarre nemmeno dalle questioni extra campo, come il taglio degli stipendi chiesto da Zhang: "Non peserà assolutamente questa cosa, questi non sono motivi che disturberanno l'ambiente domani sera. Antonio pensa solo a vincere e sicuramente lo farà domani, anche se i punti per la classifica non valgono. E' una garanzia per il futuro Antonio e spero che rimanga sulla panchina nerazzurra e possa allenare una squadra più forte con innesti importanti per provare a vincere la Champions League".

VIDEO - ACCADDE OGGI (1998): JUVENTUS-INTER, TUTTI GLI EPISODI DI UNA PARTITA ASSURDA: NON SOLO IULIANO-RONALDO

Sezione: Focus / Data: Ven 14 maggio 2021 alle 16:23
Autore: Mattia Zangari / Twitter: @mattia_zangari
Vedi letture
Print