Il Giorno evidenzia una caratteristica importante degli investimenti recenti effettuati da Bc Partners. "I recenti investimenti fatti dal private equity dimostrano che i londinesi non restano meno di sei-sette anni a partire dal momento dell'acquisizione - si legge dal quotidiano -. In più c'è un fattore importante da considerare: il nuovo stadio. Le operazioni per la realizzazione del progetto riguardante il distretto di San Siro procedono non proprio a ritmo spedito (il primo comunicato congiunto di Inter e Milan a riguardo risale al novembre 2018 e ancora siamo ben lontani dalla fine dell'iter per cominciare i lavori) ma i club hanno promesso di immettere 1,2 miliardi di euro per riqualificare la zona e metterci il nuovo impianto all'interno, con concrete speranze di cominciare realmente a introitare come e meglio dei top club europei, dal cui fatturato le milanesi sono molto lontane. Difficile quindi che un cardine della voce “entrate” del futuro, per il quale la speranza è di vedere il prodotto finale entro i Giochi invernali di Milano-Cortina 2026, veda la luce per poi essere lasciato nelle mani di futuri proprietari dei quali farebbe presumibilmente le fortune".

VIDEO - ALLA SCOPERTA DI... - ANDRIJA RADULOVIC, CHE TALENTO ALLA CORTE DI STANKOVIC

Sezione: Focus / Data: Mer 20 gennaio 2021 alle 10:56
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print