Niente Sassuolo per Marcelo Brozovic, risultato "debolmente positivo" all'ultimo tampone effettuato prima della trasferta di Reggio Emilia. Il croato si era negativizzato giovedì e sembrava poter far parte del gruppo contro i neroverdi, ma ieri mattina è stato prontamente stoppato. La domanda è: potrà scendere in campo martedì contro il Borussia Mönchengladbach nella decisiva sfida di Champions? "In Italia la normativa prevede che anche i calciatori che hanno avuto il Covid (e sono guariti) per scendere in campo debbano avere un tampone negativo prima del match - spiega il Corriere dello Sport -. Per la Uefa, invece, chi è guarito dal virus, è considerato fuori pericolo e non deve fare test continui. La guarigione viene certificata da un'apposita commissione medica di Nyon e in questa posizione al momento l'Inter ha 6 elementi: Bastoni, Skriniar, Young, Radu, Nainggolan e Gagliardini. Brozovic è... sospeso perché ha i documenti che testimoniano l'avvenuta guarigione, ma gli serve il via libera della commissione Uefa. Se arriverà entro oggi, non farà un nuovo tampone e potrà giocare martedì in Champions. Altrimenti, per sfidare il Borussia Mönchengladbach, dovrà risultare negativo al test molecolare". Il recupero di Brozovic diventa fondamentale vista la squalifica di Vidal in Champions e i problemi di Nainggolan. Nel frattempo, l'unico positivo in casa Inter resta Kolarov dopo la negativizzazione anche di Padelli.

VIDEO - ACCADDE OGGI - 29/11/2003: CRUZ "MATA" LA SIGNORA, MARTINS COMPLETA L'OPERA

Sezione: Focus / Data: Dom 29 novembre 2020 alle 08:27 / Fonte: Corriere dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print