Un inizio di campionato per certi versi altalenante e con qualche dose di delusione frutto di risultati inaspettati. Per l'Inter ma non soltanto. Se la squadra di Antonio Conte è attualmente posizionata al settimo posto in classifica con 12 punti, non molto diversa è la situazione della Juventus di Andrea Pirlo. Le due ataviche rivali, candidate numero uno alla vittoria finale del tricolore, stanno facendo i conti con una partenza a rilento dovuta alle varie contingenze del caso, tra infortuni e virus. Juventus, Inter, ma anche Atalanta, una dietro l'altra a distanza di un punto, in una griglia che poco si addice alle posizioni di arrivo della scorsa stagione. Proprio l'Atalanta di Gasperini che Conte ha preso in esame come l'altra squadra, insieme all'Inter, 'appesantita' da un finale di scorsa stagione troppo ravvicinato. "Un fattore da non trascurare" come Conte stesso ha sottolineato in conferenza stampa alla vigilia del match contro il Toro. "Per il resto c'è e ci sarà molto equilibrio" - aggiunge. Un equilibrio che il tecnico nerazzurro si augura "rimanga fino alla fine. Più equilibrio ci sarà per scudetto e zona Champions, più dovranno emergere situazioni come il lavoro, l'organizzazione e la mentalità. Negli anni passati l'equilibrio non c'è mai stato".

Sezione: News / Data: Sab 21 novembre 2020 alle 14:59
Autore: Egle Patanè / Twitter: @eglevicious23
Vedi letture
Print