Intervistato ai microfoni di calciomercato.com per la rubrica 'SOLO INTER', Mauro Milanese ha svelato le sue impressioni in merito all'accordo raggiunto fra Massimo Moratti ed Erick Thohir per la vendita del pacchetto di maggioranza dell'Inter: "Da una parte c'è una grande nostalgia perchè Moratti vuol dire Inter, però dall'altro lato c'è il buon senso del presidente che ha assicurato il futuro dell'Inter in buone mani. Non penso che Moratti per l'amore che ha in questa squadra la lasci in mano a uno a caso, il tutto è stato ragionato, ha fatto una scelta dolorosa ma inevitabile. Ora il tifoso dell'Inter, magari, si aspetta di sognare in grande come al Psg o al Chelsea dove i loro patron hanno subito fatto investimenti cospicui.

Thohir non sembra simile allo sceicco del Psg? Penso che al tifoso dell'Inter non dispiacerebbe giocare con Cavani e Ibra (ride, ndr), abitando e girando a Milano sento queste cose, i tifosi vogliono che l'Inter sia competitiva e sognano dei grandi acquisti, detto questo bisogna anche dire un grande grazie a Moratti per tutto quello che ha fatto anche perchè rimarrà partecipe in questa Inter del futuro seppur con una quota di minoranza. Bisogna ringraziare una persona come Moratti per la passione e i tanti soldi che ha investito nei colori nerazzurri, passione che ha ereditato dal padre. Mi sento in dovere di ribadirlo perchè sento in pochi dire grazie, sembra una cosa normale ma questa è stata una svolta epocale e ringraziare un presidente come Moratti mi sembra più che doveroso".

Sezione: News / Data: Sab 19 ottobre 2013 alle 17:14
Autore: Daniele Alfieri / Twitter: @DaniAlfieri
vedi letture
Print