"Non c'è una favorita". Sandro Mazzola, leggenda nerazzurra, parla ai microfoni di TMW dell'imprevedibilità della sfida scudetto tra Juve-Inter, programmata per domani sera. "Sarà una partita strana e credo che all'inizio della gara si guarderanno un po', in quello stadio deserto e poi dopo inizieranno a giocare e non baderanno più a ciò che c'è intorno", aggiunge. 

L'ex centrocampista della Beneamata, poi, parla così dello stato di forma della squadra di Conte, reduce dal 2-1 al Ludogorets che è valso la qualificazione agli ottavi di Europa League: "Comunque la squadra mi sta piacendo, così come va evidenziato il lavoro di Conte. I giocatori validi ci sono e tra due-tre gare potremo capire ancora di più su quel che potrà succedere. "Per l'Inter, la sfida con la Juve vale parecchio. E se vincono potranno dire: ci siamo anche noi lì.... Credo che potrà avere la meglio chi non si lascerà incantare da ciò che c'è allo stadio. Mi è capitato una volta in carriera di giocare a porte chiuse e per venti minuti ci guardavamo e non sapevamo cosa fare. L'allenatore da questo punto di vista dovrà essere bravo a pulire la testa di tutti e farli entrare subito con la mentalità giusta".

Sezione: News / Data: Sab 29 Febbraio 2020 alle 12:12
Autore: Mattia Zangari / Twitter: @mattia_zangari
Vedi letture
Print