Riccardo Ferri, intervistato da TMW Radio, parla ampiamente del momento di grande forma dell'Inter: "Un progetto che ha avuto una sterzata decisa. Beppe Marotta ha voluto fortemente Antonio Conte, che ha preso la panchina nonostante il dissenso di tanti tifosi. Si è preso la leadership di questo progetto, dando un'impronta importante alla squadra. C'è senso di appartenenza, lo si è visto fin dall'inizio. E' stata un'Inter concreta fin dall'inizio. E' un progetto appena nato, meglio non esaltarsi troppo ma siamo sulla strada giusta. Arriveranno difficoltà, ma si vuole accorciare il gap con la Juve. L'Inter in un paio di anni tornerà ad essere competitiva contro tutti". Parlando dei trascinatori nerazzurri, Ferri aggiunge: "Lautaro Martinez e Romelu Lukaku sono cresciuti entrambi come coppia, grazie al lavoro. Ad oggi possiamo dire che si cercano molto e si completano. Hanno grandi qualità, anche fisiche. Lautaro ha più fantasia di Lukaku, che però sa far salire bene la squadra".

Sul mercato di gennaio: "Arturo Vidal è un giocatore che Conte e Marotta conoscono e sanno gestire. Ma il mercato di gennaio offre qualche spunto ma un giocatore deve arrivare per alzare la qualità, altrimenti non serve. Non è giusto comprare tanto per farlo. Conte e Marotta sanno se Vidal può stravolgere gli equilibri. Per me può dare molto dal punto di vista caratteriale, ma non so quanto può essere importante nel futuro. Alessandro Florenzi? E' un buon giocatore ma se Danilo D'Ambrosio torna ai suoi livelli, a destra è abbastanza coperta".

VIDEO - IL TORO ESALTA TRAMONTANA: DOPPIETTA DA URLO

Sezione: News / Data: Lun 2 Dicembre 2019 alle 17:00
Autore: Christian Liotta / Twitter: @ChriLiotta396A
Vedi letture
Print