Fosse rimasto Luciano Spalletti, il grande acquisto sarebbe stato fatto a centrocampo, con un top-player da affiancare a Brozovic. Invece, con l'arrivo di Antonio Conte, cambiano le strategie: gli sforzi maggiori sul mercato andranno fatti in attacco e sulla corsia destra (LukakuDzeko Chiesa su tutti). Lo assicura Tuttosport, che poi aggiunge: "A centrocampo, però, non arriverà un rinforzo a costo zero, a meno che l’Inter non riesca a trovare l’intesa con il Real Madrid per riportare a Milano in prestito Kovacic, di rientro dal Chelsea - si legge -. Sul tavolo della dirigenza nerazzurra ci sono principalmente tre profili, anche se nelle ultime ore, dalla Spagna, AS ha parlato del forte interesse dell’Inter per Marc Roca, ex canterano del Barcellona, dal 2016 in prima squadra nell’Espanyol e titolare nell’Under 21 spagnola".

I profili segnalati dal quotidiano torinese in cima alla lista per il centrocampo sono Nicolò Barella, Lorenzo Pellegrini e Thomas Partey. "Il cagliaritano piace per la duttilità e la crescita dimostrata in questa stagione, con la promozione a titolare della nazionale di Mancini - si legge -. L’Inter da tempo ne sta parlando col presidente Giulini, ma permangono divergenze sulla valutazione del giocatore: per il Cagliari vale più di 40 milioni, per l’Inter meno. Più semplice da trattare e meno caro, Pellegrini, non fosse altro perché il giocatore ha una clausola rescissione da 30 milioni con la Roma, pagabile in due trance annuali. A chiudere il cerchio Thomas dell’Atletico Madrid, 26 anni il prossimo 13 giugno. Con l’età siamo al limite, ma rispetto agli altri candidati è quello con la maggiore esperienza ad alti livelli e in Champions.  Thomas vorrebbe maggiore stabilità e si guarda intorno, anche se il contratto fino al 2023 e una clausola da 50 milioni, complicano la trattativa. A meno che Simeone non bussi alla porta per Icardi...".

VIDEO - VICTOR MOSES AL FENERBAHCE, STRARIPANTE MIX DI POTENZA E CORSA

Sezione: In Primo Piano / Data: Sab 25 Maggio 2019 alle 08:15 / Fonte: Tuttosport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print