Nell'ormai consueto spazio su Espn, Jurgen Klinsmann ha analizzato l'evoluzione a livello di gioco del centravanti moderno, citando come esempi pratici i casi di Lewandowski, Haaland e Lukaku: "Vivono per giocare con i compagni, devono avere altre qualità oltre a quella di sapere segnare  - dice l'ex attaccante interista -. È poi interessante la relazione che hanno con i loro allenatori, penso in particolare al legame tra Conte e Lukaku: il tecnico lo ha voluto fortemente all'Inter, e ha avuto ragione perché lo ha aiutato nei momenti difficili. A livello tecnico, (il belga ndr) non è l'attaccante perfetto, ma è molto potente ed è sempre pericoloso in zona gol. E' un rapporto di successo". 

Sezione: Focus / Data: Ven 12 marzo 2021 alle 17:46
Autore: Mattia Zangari / Twitter: @mattia_zangari
vedi letture
Print