"Inter-Juventus 2-0, non c’è stata partita". Lo sottolinea Arrigo Sacchi sulla Gazzetta dello Sport. Ecco le impressioni dell'ex c.t. dopo il Derby d'Italia: "I campioni in carica si sono dissolti come la nebbia al sole, lo ha sottolineato lo stesso Pirlo: «Non siamo scesi in campo». Gli uomini di Conte hanno vinto con merito, elemento fondamentale per acquisire la mentalità vincente, non sempre evidente tra i nerazzurri. Contro la Juventus gli interisti non hanno mostrato disattenzioni difensive - spiega Sacchi -. In fase offensiva le ripartenze dell’Inter sono ottime, mentre il possesso e le giocate alla mano sono ancora da migliorare. L’Inter ha un grande allenatore e grandi giocatori che potranno ulteriormente progredire se seguiranno il loro tecnico. Saranno indispensabili un esemplare spirito di gruppo, una forte volontà e uno stile di gioco basato sul pensiero collettivo: sarebbe un mix che aumenterebbe la qualità di tutti, talento compreso. Il patrimonio più prezioso è dato dallo spessore delle persone: grandi progetti richiedono grandi squadre e grandi idee. Vi segnalo i migliori in campo. Per l’Inter: Barella e Hakimi. Per la Juventus: Kulusevski. E bentornato a Chiellini".

VIDEO - ALLA SCOPERTA DI... - ANDRIJA RADULOVIC, CHE TALENTO ALLA CORTE DI STANKOVIC

Sezione: Copertina / Data: Mar 19 gennaio 2021 alle 08:49 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print