copertina

Materazzi: “Conte come Mourinho, addio all’Inter nel momento sbagliato. L’unico che non sacrificherei sul mercato è Lukaku”

Materazzi: “Conte come Mourinho, addio all’Inter nel momento sbagliato. L’unico che non sacrificherei sul mercato è Lukaku”

Ospite di Sky Sport, Marco Materazzi comincia l'intervista parlando della Nazionale italiana, a pochi giorni dall'esordio all'Europeo: "Il percorso è stato netto, Mancini ha creato un gruppo che si diverte...

Mattia Zangari

Ospite di Sky Sport, Marco Materazzi comincia l'intervista parlando della Nazionale italiana, a pochi giorni dall'esordio all'Europeo: "Il percorso è stato netto, Mancini ha creato un gruppo che si diverte e diverte - dice Matrix -. Con le tre partite da giocare in casa abbiamo l'occasione di andare nella fase a eliminazione diretta, lì diventiamo scomodi. Insigne ha fatto benissimo, può essere la carta vincente. L'importante è fare un gol in più degli avversari, siamo solidi, belli e concreti. Ho fiducia, per tutti questi motivi". 

Il tuo progetto di allenatore è concluso?"Sto aspettando che passino i bollenti spiriti ai nostri presidenti, poi mi ributto nella mischia: promesso".

Conte vince e se ne va, come successe a Mourinho nel 2010: perché secondo te?"E' una bellissima domanda, purtroppo vanno via nel momento sbagliato. Con José in Italia avremmo continuato a vincere ed è quello che gli dissi i giorni prima di Madrid per convincerlo a restare; Conte, allo stesso modo, avrebbe potuto continuare a vincere anche dopo alcune cessioni. Da tifoso interista, comunque lo ringrazio per dove ha riportato l'Inter". 

Chi non venderesti tra quelli in rosa?"La società avrà esposto i programmi a Simone Inzaghi, che ha un'occasione unica a Milano. Ha dimostrato di essere un grande allenatore alla Lazio, scherzando gli dico di riportarci lo scudetto del 5 maggio. Glielo auguro da tifoso. Chi lascerei partire? Direi alla dirigenza: 'fate voi, tranne Lukaku che fa 30 gol all'anno'".