rassegna

Sconcerti: “Barella non assomiglia a nessuno, ma fa la differenza. Curioso si ispiri a Stankovic”

Sconcerti: “Barella non assomiglia a nessuno, ma fa la differenza. Curioso si ispiri a Stankovic”

Mario Sconcerti individua in tre nomi della nostra Nazionale i giocatori che possono far fare il salto di qualità agli azzurri. Uno dei tre è Nicolò Barella. "La realtà ancora da dimensionare è...

Redazione FcInterNews.it

Mario Sconcerti individua in tre nomi della nostra Nazionale i giocatori che possono far fare il salto di qualità agli azzurri. Uno dei tre è Nicolò Barella. "La realtà ancora da dimensionare è quella di Barella - si legge sul Corriere della Sera -. È curioso si ispiri a Dejan Stankovic, che aveva cuore e talento, come Barella, ma il doppio del fisico. Senza che nessuno dei due fosse un modello di equilibrio sul campo. Cercare di trovare un altro esempio di Barella nella storia del calcio è un gioco in cui hanno già fallito in molti. Non assomiglia a nessuno, ha propri numeri eccezionali e a volte una sua cialtronaggine d’autore che diventa un diamante perché lo isola, lo rende unico. Barella non è Tardelli e non è Antognoni, come non è Pirlo e non è Rui Costa. È l’interpretazione personale dell’uomo ovunque che alterna generosità imperfetta a idee luminose. È questo tipo di giocatore che segna la differenza ai grandi livelli. Tutti i giocatori sono fondamentali, ma molti si assomigliano, li hanno anche gli altri. Barella è come De Bruyne, come Busquets, come Bruno Fernandes, come Foden o Mount, nel senso che esistono da soli e fanno la differenza".