Vivaio italiano in affanno? Gabriele Gravina ne ha parlato al Corriere dello Sport. Ecco le parole del presidente della Federcalcio.

Presidente, all’Europeo Under 21 i giovani italiani si sono presentati con il minor minutaggio nei top campionati rispetto ai loro avversari. Come va letto questo fenomeno? 
"Siamo migliorati rispetto al recente passato, ma nel calcio italiano non si investe ancora abbastanza sui giovani, soprattutto su quelli selezionabili per le nostre Nazionali. Allo stesso tempo, è importante sottolineare, invece, come la Nazionale di Mancini rappresenti un punto di riferimento strategico in questo lungo processo di ringiovanimento del nostro movimento". 
 
Quali sono le difficoltà principali che un giovane incontra oggi sul suo cammino? 
"L’abbandono precoce e la scarsa preparazione sono spesso conseguenze della stessa problematica: trasformare un talento in campione dipende da diversi fattori concomitanti. L’allenamento tecnico, atletico e mentale, inteso come formazione a 360°, è fondamentale per i calciatori moderni. Per questo stiamo cambiando il mondo del calcio giovanile in una “filiera” in cui ciascun comparto è? utile allo sviluppo del precedente e del successivo, al fine di creare le condizioni migliori per uno sviluppo armonico del calciatore". 

Nel suo programma elettorale ha dato ampio spazio alla crescita dei settori giovanili. Quali sono le strategie federali per i prossimi anni? 
"Il patrimonio giovanile rappresenta uno dei due asset principali del calcio italiano, insieme all’impiantistica. Superata questa terribile pandemia, concluderemo il processo di rinnovamento dei centri federali, ai quali sarà affidato un lavoro di perfezionamento del talento e non di reclutamento, portando l’attività di formazione direttamente nelle Società con una maggiore presenza sul territorio. A medio termine, il mio obiettivo è quello di aprire delle Accademie Federali dove attivare un percorso formativo completo. Nel frattempo ci concentreremo sulle fasce di età più basse, sulle scuole calcio. Alle migliori proporrò di diventare delle vere e proprie agenzie formative nel rispetto di rigidi parametri e protocolli, su indicazione del Settore Giovanile e Scolastico". 

VIDEO - TRAMONTANA SBAGLIA LA PROFEZIA. E L'INTER SEGNA A BOLOGNA!

Sezione: Rassegna / Data: Mer 07 aprile 2021 alle 11:24 / Fonte: Corriere dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print