Il 5 ottobre pensava di essere già a Cagliari, invece il mancato accordo tra Inter e sardi lo ha trattenuto a Milano. Adesso, smaltita la delusione, Radja Nainggolan sta lavorando per trovare la giusta condizione ed entrare d'ufficio nelle rotazioni di Antonio Conte. Ma soprattutto sta entrando nell'ordine di idee di essere al 100% un giocatore nerazzurro, forse uno dei suoi limiti finora. E a conferma del fatto di sentirsi focalizzato sull'Inter, il belga ha pubblicato su Instagram uno sfondo con la maglia away e il suo nome e numero. Un gesto probabilmente insignificante per altri calciatori, non certo per lui che in attesa di novità di mercato non aveva neanche aggiornato la sua bio sul social network, definendosi ancora un calciatore del Cagliari pur lavorando da settimane ad Appiano Gentile.

Adesso il Ninja è chiamato a dare una svolta alla propria carriera, troppo spesso caratterizzata da malumori, esagerazioni extra campo e saudade, prima della Roma, ora del Cagliari. Il suo mancato ritorno in Sardegna, forse rimandato al prossimo gennaio, deve essere lasciato alle spalle. Con la sua permanenza probabilmente la dirigenza nerazzurra ha dovuto rinunciare all'arrivo di un nuovo esterno, poco male se Nainggolan dimostrerà di essere ancora quel centrocampista in grado di fare la differenza su un rettangolo di gioco, come visto anche nell'ultima stagione alla Sardinia Arena. Ora per lui deve diventare un punto d'onore: convincere anche i più critici di essere ancora quel giocatore e di poterlo fare anche all'Inter, non certo la sua comfort zone sarda. La concorrenza è agguerrita, certo, e per molti lui è un doppione di Arturo Vidal, che ha le sue stesse caratteristiche ed è il prediletto dell'allenatore.

Ma tatticamente, in un'Inter che nella sessione di mercato da poco conclusa non è riuscita ad arrivare al famoso mediano di corsa e quantità (N'Golo Kanté), per il belga potrebbe esserci uno spazio significativo nei due centrocampisti dietro il trequartista, visto che Conte ormai è convinto di proseguire con il 3-4-1-2. Pur avendo agito spesso dietro le punte/la punta, in un ruolo che Luciano Spalletti ha costruito per lui, oggi Nainggolan, per caratteristiche, in questa squadra sembra più idoneo a fare il lavoro sporco, a recuperare palloni, a tornare al passato insomma, pur avendo coperto questa posizione anche a Cagliari nella scorsa stagione. Ma per essere preso seriamente in considerazione, il numero 44 dovrà rimettersi a lucido, garantire che le sue gambe potranno andare al 100% il più a lungo possibile. E in tal senso, i 5 cambi per lui possono rappresentare una svolta. Quasi tre mesi prima della riapertura del mercato: il Ninja ha tutto il tempo per guadagnarsi l'Inter e dimostrare di non essere ancora pronto per la vita in provincia. Altrimenti, l'unica speranza è che il Cagliari nel frattempo trovi i fondi per convincere Steven Zhang. Perché una volta concluso il Natale non sarà più tempo per i regali.

VIDEO - HAKIMI TALENTO PRECOCE: GUARDATE COSA COMBINAVA (ANCHE IN DIFESA) 4 ANNI FA IN YOUTH LEAGUE

Sezione: In Primo Piano / Data: Gio 08 ottobre 2020 alle 16:15
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print