Il motivo per cui Edin Dzeko non è ancora un giocatore dell'Inter è una mensilità arretrata dalla Roma su cui ancora si battaglia. Si tratta dei pagamenti relativi al mese di luglio, non meno di 400mila euro secondo quanto scrive La Gazzetta dello Sport. Una questione di principio per il calciatore, ma il club giallorosso sente di aver fatto il suo liberandolo a zero.

L'Inter, dal canto suo, comincia a spazientirsi e subisce la situazione. Inzaghi vorrebbe allenare il numero 9 e invece deve osservarlo durante le sedute individuali, svolte col permesso del vecchio club. Il tecnico conserva la speranza di dargli qualche minuto già oggi contro la Dinamo, ma servirebbe un'intesa in extremis.


Per il resto Dzeko sta scoprendo il nuovo mondo grazie all'aiuto di Kolarov, vecchio compagno alla Roma. Sabato prossimo sarà presumibilmente in campo contro il Genoa, per cui l'ambientamento dovrà essere veloce. Inzaghi non ha molte punte a disposizione.
Sezione: In Primo Piano / Data: Sab 14 agosto 2021 alle 08:15
Autore: Redazione FcInterNews
vedi letture
Print