Ancora una sconfitta in Europa per l'Inter che cade per la seconda volta contro il Real Madrid di Zidane, restando ultima a due punti nella classifica del girone B di di Ucl, in bilico verso l'estromissione dall'Europa anche se la matematica non condanna ancora il gruppo di Antonio Conte, che in conferenza stampa preferisce "non parlare dell'arbitro" - alla domanda dei giornalisti su quanto abbia inciso il direttore di gara - "anche se dovrebbero essere intelligenti a non rovinare certe partite in questo modo, a meno che Vidal non gli abbia detto qualcosa di molto forte. Così si ammazza la partita". 

Si era parlato di mancanza di furore agonistico per un'ora contro il Torino, stasera però l'avvio non è stato differente...
"Oggi non si è trattato di furore o non furore. Questa era una gara pesante da un punto di vista psicologico, ti giocavi tantissimo e per giunta contro il Real Madrid. Non si doveva sbagliare, forse l'abbiamo sentita troppo questa gara, con il tempo sapremo gestire e preparare meglio certe situazioni"

Sezione: In Primo Piano / Data: Gio 26 novembre 2020 alle 00:30 / Fonte: TMW
Autore: Egle Patanè / Twitter: @eglevicious23
Vedi letture
Print