Nonostante siano passati tre mesi, in casa Lecce brucia ancora la sconfitta subita all'esordio contro l'Inter. Ripercorrendo la prima parte della stagione ai microfoni di piazzagiallorossa.it, il vicepresidente dei salentini Corrado Liguori torna anche sulla sfida del Via del Mare contro i nerazzurri: "Questo 2022 non poteva finire meglio di così - ha esordito il dirigente -. Una squadra costruita in un mese e mezzo, giovane, piena di scommesse. Ora sono sulla bocca di tutti le vittorie contro Atalanta e Sampdoria, ma non dimentichiamo come è arrivata la sconfitta all’esordio contro l’Inter, i pali contro Udinese e Juventus, il successo a Salerno, il rosso di Hjulmand a Roma e molto altro.

A Bologna abbiamo avuto un mini blackout: dopo il KO contro la Juve ne ho sentite di tutti i colori, ma ci sono anche gli avversari. Una cosa però è certa: in queste 15 giornate non siamo mai stati nella zona rossa. La squadra è crescita settimana dopo settimana, anche in fatto di malizia. Non dimentichiamo che siamo la rosa più giovane d’Italia e ci vuole coraggio", ha concluso.

Sezione: Il resto della A / Data: Mer 16 novembre 2022 alle 05:30
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
vedi letture
Print