"Non credo ci sia il rischio di non crederci più. In realtà il vero rischio è il momento no, da quando abbiamo ripreso abbiamo avuto tante defezioni ma non deve essere un alibi. Stiamo lottando per qualcosa di molto importante e ci crederemo finché ci sarà la speranza". Così Igli Tare, intervistato da Sky prima di Lecce-Lazio. "Tra le tre che lottano per lo scudetto, ossia noi, Juve e Inter, siamo i più penalizzati sia per le defezioni che per il calendario - dice il d.s. laziale -. Ma ripeto: non voglio alibi, cerchiamo continuità. Ci crediamo ancora. Purtroppo abbiamo patito tanti infortuni, come Marusic e Lulic fondamentali per il nostro sistema di gioco, ma anche Leiva e Milinkovic-Savic: dettagli che incidono quando giochi ogni tre giorni. Kumbulla a 30 milioni? Cifre non vere, non abbiamo mai fatto questa offerta. Lui può essere una pedina importante per il nostro futuro, un piccolo sforzo per le nostre possibilità, ma c'è sempre un rischio e quindi faremo le cose fatte bene a livello economico come sempre".

VIDEO - TRACOLLO INTER, FURIA TRAMONTANA

Sezione: Focus / Data: Mar 07 luglio 2020 alle 19:22 / Fonte: SkySport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print