L'ex presidente dell'Inter Massimo Moratti si espone a favore del lockdown a Milano. Intervistato dal Tg3, Moratti ha parlato così della situazione del capoluogo lombardo, attanagliato dal dilagare del Covid-19: "Milano non è difficile da amministrare, è una città che reagisce sempre bene. Però io credo che bisogna fare ancora più sacrifici, perché la cosa va avanti. Nuovo lockdown necessario? Credo proprio di sì, perché tanto ci arriviamo. Quindi tanto vale essere più rapidi possibile. Sarà terribile sul piano economico nell'immediato, ma se salviamo le persone salviamo l'economia; altrimenti andrà sempre peggio. Non bisogna fermarsi a guardare, ma servirà preparare il futuro".

A Milano si ha un po' la sensazione di essere circondati da contatti positivi.
"Ci sono sempre più persone che non puoi vedere se non in un futuro lontano perché hanno parenti positivi. Si stringe sempre di più questo cerchio".

Che prospettive economiche intravede per il 2021?
"Per ora c'è solo la speranza. Sperare che questa linea cominci a scendere e che si possa continuare a lavorare su livelli che siano di sopravvivenza"

Ha visto le proteste di piazza?
"Reazione normale delle persone, ma non è la soluzione. Poi è sbagliato soffiarci sopra". 

VIDEO - SESSANT'ANNI DI MARADONA, MA ANCHE IL "PIBE" SI ARRESE ALL'INTER DEI PANZER

Sezione: Focus / Data: Ven 30 ottobre 2020 alle 20:40
Autore: Christian Liotta / Twitter: @ChriLiotta396A
Vedi letture
Print