Avanza l’Inter nella corsa a Marash Kumbulla. Il gioiellino classe 2000 dell’Hellas Verona fa gola a mezza Europa e Maurizio Setti lo valuta 30 milioni di euro. Una cifra che può comprendere anche alcune contropartite tecniche. Su ciò fa leva il club nerazzurro per anticipare la concorrenza anglo-tedesca. Dalla Premier League si sono fatte avanti Everton (sopratutto) e Arsenal (sondaggi esplorativi), mentre in Germania il club più caldo è Lipsia che voleva il calciatore di Peschiera del Garda per rimpiazzare Dayot Upamecano diretto al Bayern Monaco. L’emergenza Covid-19 potrebbe però far slittare questa operazione e a quel punto il club della Red Bull rallenterebbe i contatti.

Al tempo stesso - è bene ricordarlo - il gradimento del giocatore va all’Inter. Kumbulla vorrebbe continuare a crescere in una big italiana e ha declinato nelle scorse settimane le avance del Napoli, che aveva offerto 20 milioni più 4 di bonus al club scaligero. Più defilate a oggi Fiorentina e Lazio. Ecco perché l’Inter avanza e si sente in posizione di vantaggio. Inoltre il club di viale della Liberazione può mettere sul piatto Salcedo e Dimarco (già in prestito ai gialloblù) come contropartite, ma sopratutto favorire l’arrivo in riva all’Adige del sostituto di Kumbulla: quel Davide Bettella di proprietà dell’Atalanta (c’è il via libera al prestito al Verona), sul quale i nerazzurri vantano una opzione di recompra a 10 milioni entro il 30 giugno. Non esercitarla faciliterebbe il prestito dai bergamaschi con l’Hellas che - avendo in mano il sostituto - potrebbe liberare a cuor leggero, a quel punto, Kumbulla per l’Inter. Le grandi manovre sono iniziate...

VIDEO - ALLA SCOPERTA DI... - GIORGIOS VAGIANNIDIS, UN 18ENNE GIOIELLO PER I NERAZZURRI

Sezione: Esclusive / Data: Ven 15 maggio 2020 alle 23:20
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print