Doppia intervista della Gazzetta dello Sport a due dei talenti più brillanti della Primavera nerazzurra: il difensore Lorenzo Pirola, già in prima squadra con Conte, e l'attaccante Gaetano Oristanio

La tua miglior dote?
Pirola: "La determinazione e la concentrazione per 90’".
Oristanio: "Capacità tecniche, uno contro uno, dribbling".

E ti rimproverano per... ?
P: "L’uso del piede destro".
O: "A volte mi intestardisco troppo a portare palla".

Il tuo idolo da bambino era?
P: "Sergio Ramos. Anche ora".
O: «Messi. Vorrei somigliargli".

Il tuo preferito nell’Inter?
P: "Ora De Vrij, prima Samuel".
O: "Sensi, altro piccoletto".

Il compagno più forte?
P: "Sebastiano Esposito è speciale, fa la differenza".
O: "Concordo: merita tutto".

Dove ti vedi fra 5 anni?
P: "Il sogno è essere all’Inter, da protagonista. È dura, ma...".
O: "Io spero fra i professionisti: l’Inter sarebbe la ciliegina".

E a settembre?
P: "Società e agenti decideranno cos’è meglio".
O: "Resto qui sicuramente".

Sezione: Rassegna / Data: Dom 05 aprile 2020 alle 09:00 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print