La Gazzetta dello Sport riavvolge il nastro della storia di Suning all'Inter e sottolinea l'ottimo lavoro di Steven Zhang che aveva preannunciato il ritorno del club ad alti livelli. Prima un posto stabile in Champions League, poi la finale di Europa League, lo scudetto e altre due coppe nazionali. "Zhang è il primo presidente straniero ad aver vinto in Italia - ricorda la rosea -. Un primato di cui va orgoglioso. E lo scudetto non lo ha saziato, anzi.

Nonostante le difficoltà economiche arrivate durante la pandemia, Steven ha saputo gestire i momenti più delicati, dando massima fiducia al suo staff dirigenziale. Dopo l’addio di Conte, insieme a Marotta e ad Ausilio è riuscito a mantenere l’Inter competitiva, malgrado i sacrifici di Lukaku e Hakimi. Insieme ai suoi dirigenti ha scelto di affidare il nuovo progetto a Simone Inzaghi e a un anno dopo lo scudetto si è ritrovato ancora in campo a festeggiare una Supercoppa e una Coppa Italia. L’ambizione di Steven resta alta: un punto di partenza importante per tutto il mondo Inter".

Sezione: Rassegna / Data: Mer 28 settembre 2022 alle 10:48 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
vedi letture
Print