Ricardo Alvarez tuttofare. L'argentino è diventato indispensabile, prima come seconda punta/trequartista, adesso pure come interno di centrocampo. Una 'resurrezione' avviata da Stramaccioni nel finale dello scorso anno e proseguita con risultati eccellenti da Mazzarri fin dal ritiro di Pinzolo.

"E’ una convinzione maturata nel tempo, anche grazie a test che hanno sottolineato certe doti 'di gamba' di Ricky: velocità, resistenza, potenza aerobica. Qualità rimaste nascoste in passato, ma emerse quest’anno, quasi che il tecnico fosse riuscito ad 'aprire' la testa dell’argentino", si legge sulla Gazzetta dello Sport

Sezione: Rassegna / Data: Lun 28 ottobre 2013 alle 13:04 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
vedi letture
Print