Come scrive Il Corriere dello Sport, sarà grande festa in casa Lecce per l'esorido di Serie A contro l'Inter. Ben 2.500 i tifosi giallorossi che saranno al Meazza, partendo da Lecce in autobus, in auto, in aereo o che lavorano e studiano nel Nord. La festa leccese, quindi, sarà lì, dopo sei anni di anonimato in Lega Pro ed uno trionfale in serie B per opporsi ai cori dei 60 mila neroazzurri. 
 
"Per ironia della sorte, sulla panchina nerazzurra, ecco un leccese purosangue, Antonio Conte, che da calciatore esordì con la maglia giallorossa quando aveva appena 16 anni e otto mesi: lo lanciò Fascetti negli ultimi minuti di una gara col Pisa, e negli anni successivi lo valorizzò Mazzone. Di lui e della covata di altri giovani come Petrachi, Garzya, Moriero, Fascetti scherzosamente disse al presidente Jurlano: «Se mi desse metà del loro cartellino, allenerei gratis...». Purtroppo, per quei moti irrazionali che vi sono nel calcio, dagli irriducibili sostenitori del Lecce Conte è considerato uno “straniero” in casa sua, per via, sembra, di un’esultanza eccessiva dopo aver segnato un gol con la Juve", scrive il quotidiano.

"Questa edizione di Inter-Lecce sarà comunque una lotta impari: al Meazza il Lecce ha rimediato 14 sconfitte su 15 gare. Con l’unica eccezione del successo per 1-0 (marcatore Vugrinec) il 12 novembre 2000. Altri dati statistici sembrano congiurare contro il Lecce: da 7 anni l’Inter è imbattuta alla prima giornata contro squadre neo promosse e, a sua volta, il Lecce non ha mai vinto all’esordio stagionale in serie A. In casa giallorossa comunque si è pronti ad affrontare la gara con lo spirito di sempre. «Giochiamo come abbiamo sempre fatto, senza complessi», ripete in allenamento Liverani che intanto ha recuperato capitan Mancosu, Benzar e Shakov. Di questi solo Mancosu potrebbe partire dall’inizio, nel ruolo di trequartista, mentre l’ultimo arrivato, l’attaccante Farias, a corto di preparazione, potrebbe andare in panchina per essere schierato per uno spezzone di gara", si legge.

Sezione: Rassegna / Data: Dom 25 Agosto 2019 alle 11:18
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print