"Perdere per 3-1 nel primo tempo vuol dire vedere se la squadra sa tirare fuori il carattere e mi sembra proprio che l'abbia fatto, subito, nella ripresa. Anche con molti giovani, e questo è l'aspetto più positivo della serata. Sapevamo che la seconda settimana di allenamento oltreoceano sarebbe stata la più dura, con spostamenti lunghi e due gare in due giorni, ma sono esperienze che fanno comunque bene, che aiutano il gruppo a crescere". Così parla Rafa Benitez dopo la sconfitta per 3-2 contro il Panathinaikos.



"Sapevamo - ha aggiunto l'allenatore nerazzurro - che quella contro il Panathinaikos sarebbe potuta essere una gara difficile per la mentalità, con una squadra troppo lunga e larga in difesa: non abbiamo fatto un grande pressing. Per sintetizzare, nel primo tempo, abbiamo fatto tutto quello che di negativo non avevamo fatto a Baltimora, anche se abbiamo fatto più tiri di loro".

"Sappiamo che sarà difficile per l'Inter ripetere le vittorie della passata stagione, ma noi stiamo lavorando bene - ha spiegato Benitez -. Questo era solo il secondo test: crediamo di poter fare bene, vogliamo fare bene. Molti calciatori sono arrivati solo da poco, aspettiamo quindi di vedere a che livello saremo tra 15-20 giorni. Il Panathinaikos ha fatto una buona gara, di pressione soprattutto. Noi, però, probabilmente abbiamo giocato meglio, abbiamo creato più occasioni da gol di loro, ma loro hanno segnato tre gol e noi solo due, anche questo è calcio. Soprattutto in questo periodo, con la volontà di fare giocare un po' tutti. Nella ripresa invece mi sembra che le cose siano andate meglio, anzi, bene. Zanetti? Per lui si è trattato solo di una botta. Coutinho? Partendo da sinistra, stasera, ha confermato le sue qualità".

Sezione: News / Data: Mer 04 agosto 2010 alle 05:03 / Fonte: Inter.it
Autore: Fabrizio Romano
vedi letture
Print