Ludovica Mantovani, presidente della Divisione Calcio Femminile della Figc, è intervenuta ieri a La Domenica Sportiva. "Ripartire penso sia stato importantissimo per tutto lo sport, sappiamo che il calcio è trainante e in Italia i più grandi investimenti avvengono in questo sport. Ci saremmo augurati di ripartire anche con il calcio femminile, la Federazione ce l'ha messa tutta, abbiamo proposto vari format e devo dire che siamo dispiaciuti di non essere riusciti nell'intento ma stiamo già programmando prima degli altri la prossima stagione e inizieremo con il calcio femminile la stagione 20-21".

Si parla di professionismo per l'annata 2022-2023. "Intanto partiamo il 22 agosto e all'inizio di luglio con l'iscrizione ai campionati, abbiamo lavorato per tutto l'anno per preparare delle licenze che sono molto più stringenti, i club dovranno fare uno sforzo superiore in questo momento di emergenza. Questo, in vista di un percorso che si avvia verso il professionismo nell'anno 2022-2023. Abbiamo sempre parlato di tre anni minimi per poter arrivare ad una sostenibilità, per cui ora ci preoccupiamo per capire bene quali aiuti arriveranno dal governo, investire e suddividere bene i fondi Fifa dal calcio base fino alla Serie B e alla Serie A, per avere un piano economico-finanziario e far sì che questo professionismo arriva in maniera graduale e arrivi anche per poter essere sostenibile negli anni".

VIDEO - L'URLO DI TRAMONTANA PER LA RIMONTA DI PARMA!

Sezione: News / Data: Mar 30 giugno 2020 alle 03:30 / Fonte: tuttomercatoweb
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print