Il virus FIFA, così come viene definito in Spagna, ha colpito forte anche il Barcellona che, dopo la sosta del campionato, è stato costretto a far la conta degli infortunati. "E' una situazione frustrante, ma dobbiamo guardare avanti - ha dichiarato Xavi, tecnico dei catalani, in conferenza stampa -. Ogni giocatore è un mondo, ci sono vari motivi per spiegare un problema fisico, non conosciamo il fattore principale. Viaggi, metodologia, le tante partite... Non si tratta di cercare un colpevole, è ora di dimostrare che abbiamo una grande rosa".

In seguito, l'ex 6 blaugrana è entrato nel dettaglio parlando dei giocatori indisponibili: "Araujo è l'infortunio che mi dà più fastidio perché rimarrà fuori per tanto tempo. E' un giocatore che fa la differenza per noi in difesa, si è dovuto operare... Sarà un'opportunità per gli altri giocatori. Per quanto riguarda Koundé, si tratta di recuperarlo al 100% senza una data di scadenza".

Questi forfait arrivano in un momento cruciale della stagione del Barça, atteso da un calendario fitto di impegni, a cominciare dalle sfide con Mallorca e Inter in quattro giorni: "Ci saranno dodici partite prima del Mondiale, otto in campionato e quattro in Champions. In Europa è chiaro che saranno decisive; in campionato no, ma saranno importanti". 

Sezione: L'avversario / Data: Ven 30 settembre 2022 alle 17:12
Autore: Mattia Zangari / Twitter: @mattia_zangari
vedi letture
Print