in primo piano

Un’ora di incubo, poi il lieto fine: Christian Eriksen spaventa e unisce il mondo del calcio. Il peggio è alle spalle

Un’ora di incubo, poi il lieto fine: Christian Eriksen spaventa e unisce il mondo del calcio. Il peggio è alle spalle

Quasi un'ora di terrore, poi le prime notizie rassicuranti, fino al lieto fine: al minuto 42 di Danimarca-Finlandia, all'improvviso, Christian Eriksen si accascia al suolo e subito si capisce che è qualcosa di grave. Il primo...

Christian Liotta

Quasi un'ora di terrore, poi le prime notizie rassicuranti, fino al lieto fine: al minuto 42 di Danimarca-Finlandia, all'improvviso, Christian Eriksen si accascia al suolo e subito si capisce che è qualcosa di grave. Il primo a intervenire è Simon Kjær, che probabilmente gli salva la vita. Poi la corsa dello staff medico, il massaggio cardiaco, i compagni di squadra che nascondono la scena con un autentico capannello, con mani nei capelli e lacrime. Tutti, sul posto e a casa, restano col fiato sospeso temendo il peggio per il numero dieci della Danimarca.

Poi, una volta trasportato in ospedale, una foto che lo ritrae vigile, intubato ma cosciente. Ed è il primo sospiro di sollievo, a cui ne seguirà un altro quando la Federazione danese informerà che il giocatore è sveglio e stabile. Persino la partita, sospesa, può riprendere e la paura lascia definitivamente spazio alla speranza, all'affetto, lo stesso piovuto addosso a Eriksen da tutti, compagni di squadra, tifosi, avversari, stelle del calcio che lo hanno sostenuto con il proprio pensiero, tutti uniti in un unico abbraccio per il campione di Middlefart.

A seguire, gli episodi più significativi di un pomeriggio da incubo, con lieto fine.

22:08 - Attraverso i canali della UEFA, il presidente Aleksander Ceferin ha voluto rilasciare una dichiarazione dopo quanto avvenuto a Christian Eriksen: “Momenti come questo mettono tutto nella vita in una diversa prospettiva. Auguro a Christian una pronta e completa guarigione e prego che la sua famiglia abbia forza e fede. In questi momenti, l'unità della famiglia del calcio è così forte e lui e la sua famiglia portano con sé gli auguri e le preghiere di tutti. Ho sentito di tifosi di entrambe le squadre che cantavano il suo nome. Il calcio è bello e Christian lo gioca magnificamente".

21.53 - "Sappiamo poco, ma il modo con cui è caduto così all'improvviso mi dà una brutta sensazione dal punto di vista della gravità. Al 98% la causa è un'anomalia cardiaca". Parla così il dottor Josep Brugada, cardiologo dell'Hospital Clinic, ai microfoni di AS. "Potrebbe riguardare qualche patologia cerebrale o aortica, ma tutto comunque riguarda il cuore, qualche problema di aritmia. Se fosse stato un colpo di calore nel giro di pochi minuti avrebbe potuto alzarsi, ma non è stato così. Il fatto che sia sveglio significa che Eriksen ha recuperato la circolazione al cuore. Questo arresto cardiaco, comunque, ha avuto poche conseguenze per la prontezza di chi lo ha soccorso e per la vicinanza dell'ospedale allo stadio".

21.45 - Nicolò Barella ha dedicato alcune storie sui social ad Eriksen: "Forza maestro", il primo post dell’azzurro che nella storia successiva ha voluto ringraziare Simon Kjaer, tra i primi a soccorrere il centrocampista dopo il malore di oggi: "Oltre i colori, complimenti Simon. Capitano e uomo vero".

21.40 - Dopo l'interruzione al 43' per il malore che ha colpito Eriksen, Danimarca-Finlandia è ripresa alle 20:30 e ha visto la nazionale biancazzurra imporsi per 1-0 grazie alla rete siglata da Pohjanpalo. I danesi hanno sprecato la chance del pareggio al 74' con il rigore di Hojbjerg parato da Hradecky.

21.13 - Romelu Lukaku ha portato in vantaggio il Belgio al 10' della sfida con la Russia. E nell'esultanza il bomber dei Diavoli Rossi ha scelto di rivolgersi alla telecamera per mandare un messaggio ad Eriksen: "Christian, I love you".

20.45 - "Christian Eriksen ha parlato con i suoi compagni di squadra della Danimarca dall'ospedale": lo ha rivelato il direttore della Federcalcio danese Peter Moller all'emittente DR.

20.36 - Come riporta Sky, gli azzurri Nicolò Barella e Alessandro Bastoni hanno contattato l'Inter per avere informazioni sulle condizioni di Eriksen. Il ct Roberto Mancini twitta in inglese: "I miei pensieri e le mie preghiere sono con Christian. Dai ragazzo, ci vediamo presto in campo".

20.30 - È ripresa ufficialmente dal 43' Danimarca-Finlandia a Copenaghen. Squadre sul punteggio di 0-0.

20.28 - Arrivano anche i messaggi dell'ex tecnico nerazzurro Antonio Conte ("Forza Chris!") e di Lautaro Martinez ("Come on Chris"). Francesco Totti, testimonial di Euro 2020: "I numeri 10 non mollano mai".

20.06 - Nuovo aggiornamento che tranquillizza dalla Federcalcio danese: "Christian Eriksen è sveglio e le sue condizioni rimangono stabili. Il giocatore resta ricoverato al Rigshospitalet per ulteriori accertamenti. Ai giocatori è stato confermato che Christian sta bene. La partita contro la Finlandia riprende stasera alle 20.30".

20.04 - "Christian Eriksen respira e può parlare. È sveglio". Lo riferisce Martin Schoots, agente di Eriksen, a NPO Radio1, dopo aver parlato con il padre del centrocampista danese.

19.48 - Di seguito alcuni dei messaggi nei social dei compagni di squadra in nerazzurro. Achraf Hakimi: "Sconvolto dalla notizia ricevuta, ti mando tanta forza e le mie preghiere per te". Milan Skriniar: "Siamo tutti con te Chris. Stay strong". Alessandro Bastoni: "C'mon bro. Stronger than ever". Arturo Vidal: "Mucha fuerza hermano". A cui si aggrega il canale ufficiale dell'Inter: "Forza Chris, ogni nostro pensiero è per te!".

19.44 - Il presidente dell'Inter Steven Zhang pubblica una storia su Instagram: "Forza Chris!".

19.42 - A Sky il messaggio di Giuseppe Marotta, ad dell'Inter: "Cauto ottimismo".

19.38 - La Federcalcio danese aggiorna: "Christian Eriksen è sveglio e sta svolgendo ulteriori esami al Rigshospitalet". 

19.29 - La Uefa conferma le informazioni sulle condizioni di Eriksen, nel frattempo ha convocato squadre e ufficiali di gara per un summit di emergenza. Ulteriori comunicazioni saranno date alle 19.45.

19.20 - Secondo BeIN Sports, Eriksen è in condizioni stabili ed è stato trasferito all'ospedale di Copenaghen. 

19.19 - Uno scatto del fotografo Friedemann Vogel regala speranza: nella fotografia, si vede il giocatore dell'Inter con gli occhi aperti, la mano sulla testa, apparentemente cosciente. 

19.13 - La notizia di Eriksen è arrivata anche in Marocco, dove Achraf Hakimi, attraverso Twitter, ha mandato prontamente il suo messaggio di incoraggiamento. "Sono sotto shock per la notizia ricevuta, ti mando le mie preghiere e tutta la forza possibile".

19.09 - Tantissimi già i messaggi sui social di incitamento verso Eriksen, da Marcus Rashford a Luka Modric, mentre si attendono notizie.